Cocktail da fare in casa

da | Mar 25, 2021 | Cocktail, Risorse utili | 0 commenti

Vorresti assaporare un buon cocktail fatto in casa, magari per un aperitivo o per rinfrescare una tranquilla serata in casa?

Purtroppo in questo periodo molto particolare non è sempre possibile prendere un aperitivo o incontrarsi per bere qualcosa e quindi casa nostra si trasforma nel nostro bar, per un aperitivo via webcam.

Vediamo quindi una selezione di cocktail da fare in casa, ricette semplici che non richiedono attrezzature specifiche o conoscenze particolari della mixologia.

Ricette di cocktail da fare in casa

Di seguito una serie di ricette con spiegazione per ottenere dei magnifici cocktail fatti in casa. La spiegazione sarà il più semplice possibile.

Cercherò di aggiungere delle dritte e degli appunti specifici per rendere la preparazione di cocktail a casa il più semplice possibile.

Aperol Spritz

Iniziamo da un cocktail che da qualche anno è una super star tra gli aperitivisti seriali, lo spritz!

La preparazione è molto semplice e la ricetta dello spritz richiede pochi ingredienti.

  • 90 ml di Prosecco
  • 60 ml di Aperol
  • 30 ml di Soda o acqua gasata
  • 1 fetta d’arancia
  • ghiaccio

Per preparare un’ottimo spritz ci sono 2 segreti: utilizzare un prosecco di qualità, rispettare le dosi. Seguendo queste 2 indicazioni è impossibile sbagliare.

Prendi un calice classico o un calice più moderno e riempilo con almeno 6 o 7 cubetti di ghiaccio. Versa delicatamente il prosecco evitando di sgasarlo e di creare eccessiva schiuma, aggiungi l’Aperol e completa con la soda. Immergi nel liquido la fetta d’arancia, meglio se divisa in 2, mescola e servi.

Crodino con Porto

Il crodino con porto è un grande classico che come lo spritz si sta facendo gran spazio sui banconi degli aperitivi, soprattutto negli ultimi 5 anni.

Questo cocktail è facile e super veloce da preparare. Inoltre è adatto al gusto della maggior parte delle persone, anche da chi solitamente non bene, grazie alla bassa gradazione al profumo ed al gusto molto aromatico.

  • 2/3 di Crodino (100 ml)
  • 1/3 di Porto (50 ml)
  • mezza fettina d’arancia
  • ghiaccio

Metti 5 o 6 cubetti di ghiaccio in un thumbler basso (un classico bicchiere di casa in alternativa andrà benissimo). Posiziona la mezza fettina d’arancia, versa il crodino e completa col porto. Dai una mescolata al tutto e sei pronto a servire.

Mojito

Il Mojito è praticamente un tormentone estivo. Credo sia quasi impossibile incontrare qualcuno che non lo ha mani nemmeno assaggiato. Il Mojito è un cocktail molto fresco e dissetante a base di rum bianco che si presta molto bene nel rinfrescare il palato nelle calde giornate o serate estive.

Serve pare però una piccola digressione su questo cocktail. Io ritengo più interessante il mojito pestato, quindi quello con all’interno il lime e non con il succo spremuto in precedenza. Altro piccolo tip sul mojito è l’uso della gazzosa, ci sono delle gazzose molto saporite e di grande qualità che rendono il mojito davvero molto interessante.

Ultima premessa sul mojito fatto in casa. Questo cocktail va servito con ghiaccio tritato come da ricetta iba. Dal momento che non tutti posseggono un tritaghiaccio, si può usare il ghiaccio in cubetti. Io personalmente lo preferisco così.

  • 3/4 di lime
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 45 ml di rum bianco
  • 40 ml di soda o gazzosa
  • 2 rametti di menta
  • ghiaccio

Prendi un thumbler alto e metti al suo interno 3/4 di lime (6 spicchi di lime tagliato in 8) e aggiungi lo zucchero. Pesata il tutto con un mudler o in alternativa con un cucchiaio da cucina fino a che il succo del lime non è uscito quasi del tutto amalgamandosi con lo zucchero. Aggiungi ghiaccio fino a colmare il bicchiere, versa il rum, aggiungi la soda e ora inserisci i 2 rametti di menta.

Fai attenzione a non pestare la menta ma aggiungila alla fine come detto altrimenti renderà il mojito molto amaro. Inoltre per farle sprigionare tutto il profumo ti consiglio di appoggiare la menta sul palmo di una mano e di “schiaffeggiarla” un paio di volte, come se dovessi applaudire.

Moscow Mule

Ho scelto il Moscow Mule perchè come i cocktail precedenti è diventato molto di moda nell’ultimo decennio. C’è chi lo serve in un tumbler alto e chi lo serve nella ormai celebre tazza da Moscow Mule.

  • 45 ml di Vodka
  • 120 ml si Ginger Beer
  • 5 ml di succo di lime
  • ghiaccio

Prendi un thumbler alto o una tazza da Mosco Mule e riempilo di ghiaccio. Versa la vodka e la ginger beer. Completa versando il succo di lime in cima a tutto, decora con una fettina di lime e servi senza mescolare.

London Mule

Il London Mule è una variazione del Moscow Mule per chi non ama particolarmente la vodka o per chi ama particolarmente il gin. Come si intuiva già dal nome, stiamo parlando di un Moscow Mule con il gin al posto della vodka.

  • 45 ml di Gin
  • 120 ml si Ginger Beer
  • 5 ml di succo di lime
  • ghiaccio

Il procedimento è identico a quello del cocktail visto precedentemente quindi, si riempie un thumbler alto o una tazza da Moscow Mule, si versano il gin e la ginger beer, si completa con il succo di lime e si decora con una fettina di lime.

Questi erano 5 cocktail da fare in casa, 5 cocktail semplici e sfiziosi. Non ho voluto inserire alcuni cocktail super classici, come ad esempio il gin tonic, in quanto tutti li conoscono e non sarebbe servito a molto l’ennesimo articolo nel quale se ne parla.

E tu quali cocktail preferisci? Quali sono i cocktail che solitamente fai in casa?

Faccelo sapere lasciando un commento su questo articolo o scrivici sui canali social.

Newsletter

Seguici sui Social

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest